gennaio 2, 2019 Altro Nessun commento

Sfumature cenere, miele, platino, ghiaccio, caramello… Il bello del balayage biondo è che illumina la chioma di riflessi, con un effetto personalizzato che ha il pregio di ringiovanire il volto e dare personalità al look. Da Sarah Jessica Parker  a Jennifer Lopez, senza dimenticare Chiara Ferragni, sono tantissime le star che hanno scelto di ravvivare il proprio colore puntando per il nuovo trend: a ciascuna la propria gradazione di biondo! Volete saperne di più? Ecco tutte le informazioni utili per arrivare preparatissime all’appuntamento in salone.

BALAYAGE: QUANDO SI E QUANDO NO…

L’aspetto positivo del balayage è che si può effettuare su tutti i tipi di capelli e tipologia di colori, anche se ovviamente si consiglia una base forte e in salute. Non è consigliato invece, a donne che desiderano avere effetti cromatici molto contrastanti e definiti, tipo mèches e colpi di sole.

I CONSIGLI DEL PARRUCCHIERE:

Non c’è limite alla quantità di sfumature di biondo, ma per un hair look ben riuscito è molto importante che la scelta della palette colore sia sempre in perfetta armonia con il tono naturale dei capelli, ma anche con quello di iridi e incarnato.  La tecnica del balayage risalta maggiormente su chiome lunghe o medio-lunghe, questo perché la lunghezza esalta le sfumature e le schiariture. Il balayage è ok anche sui capelli più corti, a patto che si opti per un effetto più delicato. Infine, per mantenere la nuance lucida e non opaca, è fondamentale usare detergenti per capelli specifici che preservino il colore,mettendo in conto anche una serie di trattamenti ristrutturanti per proteggere lo stelo del capello, regalando maggiore brillantezza al colore.

Written by Tiziano Santoro